VIDEO

Joe Barbieri  - Niente Di Grave ft. Jaques Morelenbaum (Lyric Video)
04:23
JoeBarbieriHD

Joe Barbieri - Niente Di Grave ft. Jaques Morelenbaum (Lyric Video)

Dall'album "Tratto Da Una Storia Vera": http://lnk.to/TrattoDaUnaStoriaVera Scriveremo e riscriveremo eternamente quelle parole che son rimaste sulla soglia della nostra bocca, sulla porta del nostro cuore; per riuscire a dire, infine, “resta”, a quell’unica persona che l’avrebbe meritato. NIENTE DI GRAVE (Giuseppe "Joe" Barbieri) Microcosmo Edizioni io porto un peso discreto che mi fa tremare, un dubbio angolare che insidia la vita le dita intrecciate a un addio che non so spiegare e un porto mi ha visto partente, perdente, e ogni sorta di nave salpare, arrivare con voglie infinite, convoglio stipato per quasi ogni dove eppure l'idea di esser lontano da te mi acceca niente di grave se ho creduto saresti stata mia per sempre, niente di grave se la mano mi trema mentre ti cingo la schiena; niente di grave se io non chiedo che te a sigillo di una vita qualunque mi pento e mi dolgo con tutto me stesso per ogni peccato ma con te rifarei ogni cosa da capo, accetto il castigo e non chiedo perdono e in petto l'idea di esser lontano da te mi acceca niente di grave se ho giurato e promesso, se ti ho detto "sempre", niente di grave se distante o vicino io ti respiro accanto; niente di grave se io non chiedo che te a sigillo di una vita qualunque ... niente di grave se la mano mi trema mentre ti cingo la schiena niente di grave se non ho altro che te a sigillo della mia vita qualunque io porto un peso discreto che mi fa tremare, il dubbio angolare che insidia la vita, le dita intrecciate a un addio che non so spiegare. hanno suonato: Joe Babrieri, chirarra, voce, arrangiamento, orchestrazione Jaques Morelenbaum, violoncello Pietro Lussu, pianoforte Daniele Sorrentino, contrabbasso Bruno Marcozzi, batteria Luca Scorziello, percussioni Onda Nueve string quartet: Andrea Esposito, Paolo Sasso, violini Luigi Tufano, viola Marco Pescosolido, violoncello segui Joe online: web: http://www.joebarbieri.com facebook: http://www.fb.com/joebarbieri.official twitter: http://www.twitter.com/maisonbarbieri instagram: http://instagram.com/maisonbarbieri youtube: https://www.youtube.com/JoeBarbieriHD fan club: http://maravilhosi.joebarbieri.com negozio ufficiale: http://store.joebarbieri.com
Joe Barbieri - Promemoria
03:36
JoeBarbieriHD

Joe Barbieri - Promemoria

Dall'album "Tratto Da Una Storia Vera": http://lnk.to/TrattoDaUnaStoriaVera “L’amore è una rosa, ogni petalo un’illusione, ogni spina una verità”, scriveva Baudelaire. O forse l’ha scritto il protagonista di questo piccolo film, che alla foto della donna amata si rivolge come se lei fosse ancora lì, in carne ed ossa; parlandole, portandola al mare, cucinando per lei… Al dito egli porta un promemoria, un nodo fedele e indissolubile, che terrà legati l’uno all’altra, fino al momento in cui ci si potrebbe definitivamente perdere… o chissà, forse, ritrovare... Regia: Tato Strino & Yulan Morra PROMEMORIA (G.Barbieri) Microcosmo Edizioni l’estate, l’inverno, la casa, l’albergo la felicità in un bagaglio da stiva e che tutto finiva io non me ne accorsi no tu dritta, in corsivo, un fuso di ulivo all’ombra dei fossi papaveri rossi e che tutto moriva io non lo sapevo no se ti avessi detto qualcosa oh se mi avessi avvolto nel sole e nella follia se ti avessi offerto uno “scusa” oh se fossi atterrata con cura nella mano mia forse racconteremmo di un’altra storia, nessun rimpianto né un promemoria che ci ricordi che siamo stati anche noi felici forse ora ci diremmo “mi sei mancato ad ogni passo che ho calpestato” invece di questo nostro amaro “ma che peccato”. se io ti avessi detto quello che non ti ho detto tu ridi sultana sul filo di lana di un abito rosso stringendomi addosso e che tutto sfioriva io non lo capivo no se ti avessi detto qualcosa oh se questo mio inutile orgoglio sfumasse via se mi concedessi uno “scusa” oh se ora bussassi alla porta di casa mia forse racconteremmo di un’altra storia, nessun rimpianto né un promemoria che ci ricordi che siamo stati anche noi felici forse ci chiederemmo “ma com’è stato che abbiamo rotto con un passato che ci faceva sentire vivi come il peccato?” se tu mi avessi detto quello che non mi hai detto hanno suonato: Mauro Ottolini, trombone solo Luca Scorziello, percussioni Antonio Fresa, piano elettrico Daniele Sorrentino, basso acustico Chris Ott, trombone Fabrizio Bosso, tromba Corrado Terzi, sax tenore Joe, chitarre, piano elettrico, percussioni, organo segui Joe online: web: http://www.joebarbieri.com facebook: http://www.fb.com/joebarbieri.official twitter: http://www.twitter.com/maisonbarbieri instagram: http://instagram.com/maisonbarbieri youtube: https://www.youtube.com/JoeBarbieriHD fan club: http://maravilhosi.joebarbieri.com negozio ufficiale: http://store.joebarbieri.com prodotto da: Upside Production attore: Biagio Musella make-Up e scenografie: Rossana Giugliano grazie a: Ufficio Cinema – Comune di Napoli Figurante foto di scena: Nuriza Talantbekova Serena Strino e Gigi Pizzo
Joe Barbieri, Fabrizio Bosso, Luca Bulgarelli, Sergio Cammariere, Tosca - TU, IO E DOMANI
03:13
JoeBarbieriHD

Joe Barbieri, Fabrizio Bosso, Luca Bulgarelli, Sergio Cammariere, Tosca - TU, IO E DOMANI

"TU, IO E DOMANI" è il brano che Joe Barbieri, Fabrizio Bosso, Luca Bulgarelli, Sergio Cammariere e Tosca hanno interpretato per raccogliere fondi in sostegno della Protezione Civile per l'emergenza Covid-19. Scaricalo subito e dona, se vuoi, qui: http://www.tuioedomani.org. Regia e montaggio di Tato Strino e Yulan Morra _____________ TU, IO E DOMANI (Giuseppe Barbieri) Microcosmo Edizioni metti la tua mano nella mia anche se ti sembrerò lontano tienimi più stretto, parlami di tutto come se potessi essere lì tieni la mia mano nella tua anche solamente col pensiero e da questa stanza copro la distanza e nulla mi dividerà da te ti abbraccerò come so fare anche se solo nel mio cuore dove non ci separeremo mai aspettami fino al momento in cui tutto sarà diverso e ci rincontreremo dove sai metti la tua mano nella mia un istante prima di dormire ci risveglieremo come sorridendo liberi da questo tempo e tu mi abbraccerai come sai fare anche se solo nel tuo cuore dove non ci separeremo mai aspettami fino al momento in cui tutto sarà diverso e ci rincontreremo dove sai ma ora tieni la mia mano nella tua _____________ hanno suonato e partecipato: Joe Barbieri - produzione, chitarra e voce Fabrizio Bosso - tromba Luca Bulgarelli - contrabbasso Sergio Cammariere - voce, piano e rhodes Tosca - colori vocali Daniele Mignardi - comunicazione stampa Paolo Romani - promozione tv Marco Stanzani - promozione radio e web Giovanna Maria Mascetti - management Barbieri e Bosso Antonio Meola - organizzazione generale Aldo Mercurio - management Cammariere Alessandro Ragni e Paolo D'Alessandro - management Tosca Luca Bulgarelli - mastering engineer Mushroomalice - illustrazione copertina Andrea Cutillo - mix engineer
Joe Barbieri - Dear Billie (The Recording Session)
05:33
JoeBarbieriHD

Joe Barbieri - Dear Billie (The Recording Session)

"Dear Billie" è disponibile in cd, vinile o digitale: https://lnk.to/dearbillie _________________ Interno giorno. Una mattina di inizio marzo. 50 fortunati spettatori provenienti da ogni dove si danno convegno in uno studio di registrazione di Roma. Tra di essi c’è chi ha viaggiato l’intera notte per esser lì, chi ha valicato la Manica, chi i Pirenei, chi ha scelto di portare la propria giovanissima figlia per un prezioso momento condiviso. Ma tutti, indistintamente, hanno risposto ad un richiamo, ad una occasione imperdibile. L’aria è felice e sospesa, carica di emozione e di pathos, di familiarità e curiosità. Davanti a quei cento occhi sta per nascere “Dear Billie”, il nuovo album di Joe Barbieri dedicato a Billie Holiday. Ciascuno trova il proprio angolo in sala. Qualcuno si abbraccia. Il silenzio scende, si fa quasi rumoroso. Il nastro parte e Joe – accompagnato da tre jazzisti d’eccezione: Gabriele Mirabassi al clarinetto, Luca Bulgarelli al contrabbasso e Pietro Lussu al pianoforte – attacca con la prima canzone, è l’inedito che dà il titolo al progetto: “Dear Billie”. Ed è innegabilmente, prepotentemente, magia. Regia di Tato Strino e Yulan Morra Joe Barbieri, chitarra e voce Gabriele Mirabassi, clarinetto Luca Bulgarelli, contrabbasso Pietro Lussu, pianoforte segui Joe Barbieri: sito ufficiale http://www.joebarbieri.com facebook http://www.facebook.com/joebarbieri.official instagram http://instagram.com/maisonbarbieri twitter http://twitter.com/maisonbarbieri DEAR BILLIE (Giuseppe Barbieri) Microcosmo Edizioni Can You Hear Me? Satin Girl I’m Calling You Can You Hear Me? When The World Out Of The Blue Seems To Leave Us In A Restless Melody That I’m Singing, That I’m Playing Can You Hear Me? Lady Day I’m Begging You Would You Lead Me To The Stars And To The Moon? Where You’re Humming Your Eternal Melody That I’m Feeling, That I’m Longing Dear Billie I Miss You So Much, I Do I Need You So Much, I Do And I’m Believing You’re Standing Here My Dear
Joe Barbieri - Una Cicatrice Ed Un Fior
04:35
JoeBarbieriHD

Joe Barbieri - Una Cicatrice Ed Un Fior

Ascolta o acquista "Origami" in Cd, Vinile o versione Deluxe: https://fanlink.to/origami Traslata in una Napoli brumosa e sospesa, torna a rivivere la leggendaria scena della terrazza di "Una Giornata Particolare" di Ettore Scola – in origine interpretata da Sophia Loren e Marcello Mastroianni e qui riletta dalla rispettosa e delicata prova di Adele Perna e Massimo De Matteo – nella quale i due personaggi, ciascuno smarrito nella dolenza della propria personale cicatrice, danzano sul filo sottile dell'incontro, alla ricerca della propria possibile guarigione. Regia di Tato Strino e Yulan Morra UNA CICATRICE ED UN FIOR (Giuseppe Barbieri) Microcosmo Edizioni prendimi così come sono che non ho nient'altro da offrirti, porto tra le mani solo il desiderio di esserti vicino, questo e nulla più ti ho aspettata qui con pazienza ma donna dopo donna non eri mai tu, a volte era uno sguardo o un modo di tacere a farmi dire “ecco, ci siamo: sono qui...” portami le cicatrici io le bacerò ad una ad una portami le tue radici io le pianterò, io le sanerò portami le cicatrici io ne farò un fior … poi ti scioglierò come un nodo perché nessun pettine possa averti; lieto di vederti mio bene sicuro, chiedimi il futuro io te lo darò portami le cicatrici io le bacerò ad una ad una portami le tue radici io le pianterò, io le sanerò portami le cicatrici io ne farò un fior Ascolta o acquista "Origami" in Cd, Vinile o versione Deluxe: https://fanlink.to/origami Segui Joe online: web: http://www.joebarbieri.com facebook: http://www.fb.com/joebarbieri.official twitter: http://www.twitter.com/maisonbarbieri instagram: http://instagram.com/maisonbarbieri youtube: https://www.youtube.com/JoeBarbieriHD fan club: http://maravilhosi.joebarbieri.com negozio ufficiale: http://store.joebarbieri.com Attori: Adele Perna e Massimo De Matteo operatore ronin: Guido Peluso make up: Maria Guardiglio costumi originali degli attori: M.P. si ringraziano Giuseppe Maienza e Federica Capuozzo powered by: Upside Production
Joe Barbieri - Una Tempesta In Un Bicchier D'Acqua
04:08
JoeBarbieriHD

Joe Barbieri - Una Tempesta In Un Bicchier D'Acqua

Ascolta o acquista "Origami" in Cd, Vinile o versione Deluxe: https://fanlink.to/origami Un'avventura tra videogiochi e cartone, realizzata con grande maestria artigianale da un gruppo di tre giovani artisti napoletani: un piccolo ed irriducibile eroe di collodiana ispirazione supera in maniera semplice ed ironica enormi difficoltà, per poi scoprire che il nemico più acerrimo da affrontare è (come spesso accade nella realtà a ciascuno di noi) sé stesso. Regia e sceneggiatura: Dario Calise Animazioni: Ivana Verze Modelli e illustrazioni: Lugi Cipolletta Campanile Testi: Mariacarla Norall Segui Joe online: web: http://www.joebarbieri.com facebook: http://www.fb.com/joebarbieri.official twitter: http://www.twitter.com/maisonbarbieri instagram: http://instagram.com/maisonbarbieri youtube: https://www.youtube.com/JoeBarbieriHD fan club: http://maravilhosi.joebarbieri.com negozio ufficiale: http://store.joebarbieri.com UNA TEMPESTA IN UN BICCHIER D'ACQUA (Giuseppe Barbieri) Microcosmo Edizioni batti e ribatti, in basso un parterre di gatti che rovistano candida stai come una che cerca guai difronte a me e praticamente ti dà noia ogni genere di musica batti e ribatti in questa gabbia di matti siamo io e te fuori un tappeto di macchine che schiamazzano, in un assedio che raccontarti non so una tempesta in un bicchier d'acqua sei per me, testa molesta, languida lingua amabile; prendiamo casa in un condominio di nuvole, una tempesta in un bicchier d'acqua sei batti e ribatti il ferro di questi patti che non tornano, batti e ribatti fra devoti dispetti stiamo io e te. e chiamano allegre le ciglia dalle tue palpebre verso un tranello che evitare non so una tempesta in un bicchier d'acqua sei per me, una finestra, un giro di giostra al mare con un soldo di fortuna per farti sorridere, una tempesta in un bicchier d'acqua, una tempesta in un bicchier d'acqua sei... … prendiamo casa in un condominio di nuvole, una tempesta in un bicchier d'acqua sei Joe Barbieri, chitarra classica e voce Oscar Montalbano, chitarra manouche Sergio Di Natale, batteria Giacomo Pedicini, contrabbasso Andrea Esposito, violino Antonio Fresa, pianoforte
Subaffitto - live a Che Tempo Che Fa
03:37
Joe Barbieri - Zenzero E Cannella [Official Video]
04:32
JoeBarbieriHD

Joe Barbieri - Zenzero E Cannella [Official Video]

From the album "Respiro" Download/stream: https://lnk.to/respiro buy it: http://store.joebarbieri.com Video directed by Giacomo Triglia. Assistant: Marco Caputo Actors: Salvatore Mastrosimone and Angelica Martinelli ZENZERO E CANNELLA (Giuseppe Barbieri) publishing: Microcosmo Edizioni (Suisa) acini di pepe come grani di un rosario senza spine, paprika che asciughi le promesse di una vita senza fine poi vaniglia per i tuoi "perchè?" e chiodi di garofano per me per fermare al muro questa foto strampalata di noi due. e cuoce a fuoco lento un pomeriggio senza attese ne' avvenire, le tue gambe arrese sulle mie sanno di un languido poltrire zenzero e cannella se ti va per stanare la felicità che si annida come un ritornello che fa "là-là-là-là-là" come le cose che arrivano senza avvisare e colpiscono tu sei arrivata per me sul ciglio di un miracolo come le rose fioriscono in una notte e scintillano tu sei arrivata per me: un sempre in un attimo perle di ginepro come stelle sotto un cielo di vernice curcuma e coriandolo a condire i tuoi occhi come olive non ci somigliamo neanche un po' eppure che ci lega non lo so mescolare bene prima di servire il mondo insieme a te come le cose che arrivano senza avvisare e colpiscono tu sei arrivata per me sul ciglio di un miracolo come le rose fioriscono in una notte e scintillano tu sei arrivata per me: un sempre in un attimo Sergio Di Natale, drums Oscar Montalbano, manouche guitar Luigi Scialdone, acoustic bass Antonio Fresa, rhodes and hammond Joe Barbieri, guitars (P)(C) 2012 Microcosmo Dischi Download/stream: https://lnk.to/respiro Official website: http://www.joebarbieri.com Facebook page: http://www.facebook.com/joebarbieri.official
Joe Barbieri and Mario Venuti "Pura Ambra", from "Maison Maravilha Viva" (live 2010)
04:55
JoeBarbieriHD

Joe Barbieri and Mario Venuti "Pura Ambra", from "Maison Maravilha Viva" (live 2010)

"Pura Ambra", eseguita dal vivo da Joe Barbieri e Mario Venuti ed estratta da "Maison Maravilha Viva". Questo non è il primo album dal vivo di Joe Barbieri. O almeno non solo. Questa è una foto di gruppo. La maison maravilha che il cantautore napoletano ci ha regalato appena un anno fa si è animata, giorno dopo giorno; di persone, aneliti, desideri. Chiunque nel tempo abbia scelto di abitarla ha portato con se le proprie cose, gli oggetti più cari, i ricordi più ardenti, le disillusioni più brucianti. E il proprio bagaglio di voce. Nella maison maravilha che ha incantato lEuropa e che ha infranto confini lontanissimi spingendosi fino in Giappone, negli Stati Uniti e finoltre le 20.000 copie vendute qualcuno ha acceso pian piano la luce, qualcunaltro ha scaldato le stanze: è stata la presenza di tutte le persone che ad ogni latitudine questa casa lhanno riempita e hanno trasformato un semplice disco in qualcosa di pulsante. Di vivo, come il titolo stesso di questo nuovo album ci viene a suggerire. Nellanno di grazia appena trascorso per Maison Maravilha si sono succeduti premi, traguardi, sorrisi, fotografie, pubblicazioni, incontri, chilometri, piccole magie. E concerti. Tra questultimi ce nè stato uno, andato in scena lo scorso 9 gennaio allAuditorium Parco della Musica di Roma, nel quale latmosfera di intimità, sospensione ed entusiasmo che sempre caratterizza i concerti di Barbieri ha più che mai permeato ogni cosa, ogni volto, ogni canzone. Un concerto arricchito dalla presenza in scaletta dellamico Mario Venuti nel brano Pura Ambra (che i due artisti avevano già condiviso in studio nellalbum di Barbieri In Parole Povere), dallo stato di grazia dei musicisti di sempre (Antonio Fresa al pianoforte, Giacomo Pedicini al contrabbasso, Stefano Jorio al violoncello e Sergio Di Natale alla batteria), ma soprattutto dal calor bianco di quasi 400 persone che, affollando la sala del Teatro Studio ben oltre la sua capacità, hanno cantato, vissuto, respirato come un corpo unico. Maison Maravilha Viva è un passaggio di testimone, racconta Joe, con questo disco consegno la mia musica nelle mani fidate di chi se ne è appropriato. Tante di queste persone le conosco personalmente, le incontro, alcune di esse si imbarcano in viaggi lunghi centinaia di chilometri per riabbracciarci in occasione di un concerto. Sono come amanti ideali; perfetti. E questo più che essere un disco mio, è un disco loro. Maison Maravilha Viva (in uscita in formato cd+dvd il 9 aprile per Microcosmo Dischi, distribuito da Edel) è la testimonianza di questo abbraccio, di questo passaggio di testimone, di quella serata unica, di quel concerto. E ora forse è più semplice capire perché questo non è il primo album dal vivo di Joe Barbieri. O certamente non solo. Ma è una foto di gruppo; una foto segreta, da conservare per gli anni a venire nella nostra memoria.